LA CASA DI MICOL - INCOLMABILE....

25 novembre 2011

FUOCO SOPRA LA RICORRENZA - 23 NOVEMBRE


postato da MicolForever alle ore 22/11/2011 23:02
martedì, 22 novembre 2011





Questo Social splinderiano non lo sa ma io sono una donna caparbia e munita di una pazienza infinita e se ci mette mezz'ora a farmi entrare io attenderò una mezz'ora più una ma alla fine entrerò.
Mi sono chiesta se era il caso scrivere oggi questo post che si aprirà davanti a chi leggerà per tanti motivi ma uno per tutti perchè oggi è il 22 novembre una di quelle date interiori che ho profondamente radicate in me, vigilia di un evento speciale che da qualche giorno celebro intimamente con tutto l'affetto possibile, momento nel quale mi preparo con piccoli riti propriziatori per chi donare il mio dono astratto e il pensiero si è fatto lieve, così la commozione nel recuperare ricordi, parole, momenti perchè non c'è dolcezza più grande della celebrazione di un natale anche se in un percorso di perdita.
Così ho vissuto questi ultimi giorni, questo pensiero è l'unico che mi ha distolto da una realtà pesante, impegnativa, responsabile, fatta di orari, di incovenienti, di corse al minuto e ritardi di quarti d'ora.
Molte volte ho lasciato sfogare la mia triste nostalgia, i miei umori non proprio ottimistici al pianto... in solitudine, quando tutti dormono, al buio con un bicchiere di vino e una sigaretta.
Così dicevo tra me: "lascia defluire il dolore e la frustrazione, fa che sia come l'acqua che scorre a pelo di una corrente... andrà via anche oggi, ti sentirai meglio, ti sentirai più libera!"
Ovviamente all'indomani tutto si ripresenterà perchè questo è il ciclo in cui sono imbrigliata, conosco ogni particolare della mia giornata senza alcuna novità, scossone emotivo, piacere invasivo d'anima e corpo.
Conosco ogni passo e quando dico di conoscerlo è perchè ho sempre le stesse scarpe, anche quelle non cambiano se non per ovvi motivi stagionali, per cui so della pressione che il tacco farà sull'asfalto sotto il peso del mio corpo, so come metterò il piede per sollevarmi sul marciapiede, quanti passi occorrono per arrivare nei soliti luoghi, quante scale e di quanti gradini sono fatte.
Poi un giorno di questi ultimi trascorsi ricordo d'essermi seduta e aver pensato: "Che strano scherzo mi ha fatto il destino? Mi ha fatto credere di poter accedere alle mille possibilità e non me ne ha data che una, dove sono finite le altre novecentonovantanove?" - "Che idea assurda se penso di proiettarmi nel futuro ho la certezza che sarò esattamente in questa stessa posizione, con lo stesso sguardo perduto nel vuoto e la sensazione d'esser viva solo per il dolore che mi porto dentro, sento solo quel dolore... è tutto ciò che provo. Un dolore che non uccide ma paradossalmente ha ucciso la mia vitalità, il mio orgoglio, la mia sete di sapori, di creatività!"

Qualche notte fa ho ripreso in mano delle cose che scrivevo nemmeno tanto tempo addietro,  anche se oggi mi sembra d'averle vissute un'altra me tanto mi sembra assurdo ciò che avvenne poi, ma quelle parole mi cullavano come una corrispondenza dettata da due cuori a tratti all'unisono.
Ricordo che mi fu detto che scrivevo tanto, bastava darmi un là e io andavo spedita con la mia scrittura. Mi fu chiesto perchè non pensassi seriamente a fare la scrittrice. Oggi mi domando cosa significa per me divenire una  scrittrice.
Non certo pubblicherei  un libro nel senso fisico del termine, il libro è stato pubblicato, forse più d'uno. Un'autobiografia, un'istantanea introspettica che ha sottolineato il carattere accondiscendente contro le avversità, amabile, spontaneo, dotata di spirito di sacrificio e non so che dire di me oltre quello che non ho già scritto.
Questa sera parecchio tempo dopo essere uscita dall'ufficio mi trovavo questa volta ad uscire   dallo studio del mio medico non soltanto con le prescrizioni terapeutiche ma soprattutto con la dimostrazione che il serbatoio quale io sono del mio dolore ha mostrato le sue falle, non ce la fa più a contenere tutto. Il mio corpo ha urlato quello che i miei sorrisi non dicono, quello che il mio modo affabile e generoso non mostra. 
Non è stato un insetto a pungermi sopra l'arcata sopracigliare, mi è stato diagnosticato il cosidetto "fuoco di sant'Antonio".
Stavo in ufficio e sentivo le ghiandole linfatiche del collo ingrossarsi, le mie ossa erano doloranti, sentivo la febbre e la stanchezza nel sorreggere lo sguardo, ma non ho avuto preoccupazione, ansia o che, sentivo il movimento interno che il mio organismo faceva per combattere e difendersi, ho un gran bell'esercito.
Le mie difese immunitarie si sono abbassate a causa del forte stress psico.fisico che da mesi, da anni sono sottoposta.
Ok sono qui che devo fare? Finalmente il mio corpo ha urlato, finalmente ha dato voce al dolore che mi inocula il silenzio, mi danno le assenze, l'amore mancato, sospeso, spezzato.
Finalmente è qui visibile, posso dare forma e sembianza al volto appartenente al mio dolore la tumefazione si è allargata e la sua conformità assomiglia ad un vulcano in miniatura con la sua bocca che esercita l'eruzione rossastra e molle.
Il medico è preoccupato per l'occhio che non venga interessata la cornea. 
Sinceramente non me ne frega nulla! Desidero intensamente soltanto che mi venga offerta la cura per questo dolore che ho dentro o brucerà tutto il mio corpo.

Che una mano accarezzi i miei pensieri e mi faccia sentire la consistenza della gioia.



Nella notte chiederò in prestito ad un Angelo soprano la voce per un canto rivolto al Cielo novembrino e perchè si propaghi in trilli e suoni nel buio oltre i confini dell'etere, voglio che in questa notte ogni bene raggiunga a lambire ogni fronda, stelo, petalo, fiume, monte, mare e città e voglio ali per la mia voce perchè possa con la tenerezza e la purezza sciogliere ogni distanza e orgoglio e da soffici nuvole desidero che una pioggia che sappia di primavera scenda leggera a riempire bocche aperte in sorrisi di stupore e per ogni goccia un augurio che festeggerò dentro il mio cuore.



Mic per sempre! 



21 commenti:

micolforever ha detto...

1


..... ...

by Giusi
utente anonimo

micolforever ha detto...

2

08:56, 23 novembre, 2011

Buongiorno Giusi

... va così!

Un bacione!
MICOL

micolforever ha detto...

3
09:31, 23 novembre, 2011

wow...by io

PERFILOPERSEGNO

micolforever ha detto...

#4 23 Novembre 2011 - 11:15

Tesorona bella !!!
Come stai?
Grazie!
un bacione e un abbraccio stretto!

MICOL

micolforever ha detto...

#5 23 Novembre 2011 - 11:23

la mia carezza per te......riposa e prenditi ciò che ti spettaBaby
utente anonimo

micolforever ha detto...

#6 23 Novembre 2011 - 12:19

Baby mia, hai visto? La tua mamy forte ha inciampato ed è caduta!
Non è niente, è tutto molto sopportabile, solo la febbre abbatte un pò

Che immagine coinvolgente per la mia fervida fantasia!
Ho voglia di esistere in un luogo mio (delirio da febbre)
teletrasportarmi altrove.

Riposerei più serenamente fra fragranze di roselline e lillà, porte finestre a tutta altezza per consentire alla luce di entrare a sollevarmi e la notte regalarmi una visione di luna.

Vorrei essere libera di vivere la mia malattia e non di soffocarla.

Un posto come quello mi aiuterebbe a recuperare tutti i pezzettini di me che ho lasciato nelle diverse fasi della mia esistenza.
La mia infanzia, la fanciullezza, l'adolescenza, la giovinezza e l'età adulta.
Ci sono danni e anomalie in queste tappe di crescita mai risolti e ho lasciato che altri dominassero sulla mia fragile purezza.
Non ricomincerei da zero, sono ciò che la mia storia racconta quel che sono, vorrei solo andare... lasciarmi andare.

Ti vu bi stella sorgente del mattino!
grazie per aver cura di questa mamy-sclero
e non preoccuparti, lo sai che sono una roccia!

Appena puoi ascolta questa canzone... c'è molto di me!
Così comprenderai un mondo sotterraneo invisibile a tutti-
Un unico segreto che conserverò per me

haahahahah!



Ti bacio!

sogno anche per te!
MicolForever

micolforever ha detto...

#7 23 Novembre 2011 - 15:53

Sarei un'ingrata se non dessi a Cesare ciò che gli appartiene!
Vero ragazzi? Si dico a voi che state leggendo, però fatemi un favore... perchè dovete anche mettervi nei miei panni che io qui scrivo e arrivo pure a pensare di parlare da sola, che già mentecata mi sento ma in certi particolari momenti penso proprio d'essere stata abbandonata a me stesse per poi scoprire, come è successo questa mattina, il sotterraneo di quanti amici passano di qui e non lasciano traccia.
Questo per dire che: (tanto so che ritornerete per aggiornarvi) -
amici miei belli e cari questa mattina mi avete fatta sentire coccolata come non succedeva da tempo.
Siete sbucati dal nulla con una telefonata, un sms, una mail, un appuntamento in video skype. Mi sto ancora domandando perchè improvvisamente nonostante mi senta abbattuta fisicamente il mio morale sia salito.
Mi avete tenuto compagnia, ho sentito la mia voce salire la scala alta della risata in più di un'occasione, ho sentito le vostre scorrermi come samba e i vostri pensieri affettuosi e preoccupati, mi hanno toccato nel profondo.
Grazie anche per tutti gli auguri che mi avete fatto nemmeno fosse stato il mio compleanno.
Ok! Ve lo prometto
mi riguarderò
riposerò
prenderò tutte le medicine
cercherò di non abbattermi troppo
eviterò pensieri che nuociono gravemente la mia salute mentale (non lo garantisco quelli fanno tutto da soli) e la mia sanità mentale è da discutere.
inzomma!
daiiiiiii non smettetela di coccolarmi: mi sento già in via di guarigione!
Ho solo fame di carezze io... non di antivirali!

... azz ... però sta cosa sopra l'occhio brucia ... li mortacci ssua...

p.s. Non faccio passare i titoli di coda tanto personaggi ed interpreti si riconosceranno!

GRAZIE
VI VOGLIO BENE!!!

IO VOGLIO BENE A TUTTI ANCHE AI BAMBINI CATTIVI!




MicolForever

micolforever ha detto...

#8

23 Novembre 2011 - 16:25

Mi dispiace per la tua sofferenza. Ti lascio un piccolo bacio sopra i tuoi occhi.
utente anonimo

micolforever ha detto...

#9 23 Novembre 2011 - 21:30

si però non vale !! e che cavolo ! mica può piovere sempre sul bagnato !?
questa mattina sono rimasta senza parole appena ho letto ciò che hai scritto, adesso mi vengono delle parole ma sono solo parole di rabbia, non riesco a fare finta che sia una cosa da nulla, anche se c'è di peggio non trovo assolutamente giusto che con tutti i problemi che hai ti si sia aggiunto anche il fuoco di sant'antonio !
che sia veramente l'ultima cosa negativa che ti capita !
ora ti riguarderai, ti curerai, guarirai e poi BASTA !!
poi tutto dovrà andare a migliorare !

sai quanto ti voglio bene e sapere che stai male mi genera tanta rabbia !

scusa se non ti sono stata di conforto ma sono troppo inc...ta !!!


baciotti
by Giusi

micolforever ha detto...

#10 24 Novembre 2011 - 09:38

Buongiorno mammina! Come stai oggi?
BABY

micolforever ha detto...

#11 24 Novembre 2011 - 12:00

Buongiorno cucciolotti miei

mamy non sta bene! Mi scoppia la testa e l'occhio mi fa male...esternamente l'herpes si sta riducendo grazie alla tempestività della cura, ma ho come la sensazione che dentro stia "lavorando" qualcosa, non ho potuto neppure aprire la porta di casa che il sole mi ha ferito dolorosamente la vista.
Sono al pc perchè mi sto documentando sull'herpes zoster (fuoco di sant'antonio)... insomma sembra che questo che ho sia uno dei più pericolosi interessando i centri nervosi della testa.

Non ce la faccio più a leggere... non so che fare, non ho l'energia giusta per affaccendarmi in casa, mi metto un pò a letto... anche se la testa mi pulsa in posizione da coricata.

BACI BAMBINI NON FATE I CATTIVI CHE BABBO NATALE POI NON PASSA!
VI VOGLIO BENE! TANTO!


ps.
grazie Anonimo

grazie Giusi

grazie Baby

MIC

micolforever ha detto...

utente anonimo
#12 24 Novembre 2011 - 13:28

abbracci per teBaby

micolforever ha detto...

#13 24 Novembre 2011 - 20:35

Baby sarà che ti ho promesso che un giorno la preparerò solo per te e la mangeremo insieme che ogni volta che mi capita di prepararla penso a te!
Indovina cosa sta preparando mamy tua:

Spaghetti con gamberetti e spinaci
Ingredienti:

350 g di spaghetti, sale, pepe,
125 g di burro, due spicchi d'aglio,
225 g di gamberetti lessati e sgusciati,
225 g di spinaci scottati e spezzettati,
due o tre cucchiai di prezzemolo tritato.

Prima di tutto fate lessare al dente di spaghetti in una capiente casseruola con


acqua bollente salata.
In un largo tegame, fate sciogliere il burro insieme all'aglio sbucciati e schiacciati e fatelo imbiondire. Quindi aggiungete gamberetti e rosolateli nel burro per insaporirli. Lasciateli sul fuoco basso per un minuto soltanto. Una volta cotta la pasta scolatela molto bene e rimettetela nella casseruola.
Aggiungete gli spinaci, i gamberetti, precedentemente fatti rosolare nel burro, e il prezzemolo fresco tritato.
Aggiustate di sale pepe, rimestate molto bene sul fuoco, finché gli spinaci saranno teneri, servite in tavola di spaghetti immediatamente belli, caldi e fumanti.

vado che tra un pò la pasta va saltata!

Grazie per gli abbracci
abbracci anche da me!
te voglio bene assai....



MicolForever
#14 24 Novembre 2011 - 20:37

p.s. ho letto ora la ricetta presa da un sito: sostituisci il burro con olio di oliva extravergine!

ari.baci

MicolForever

Anonimo ha detto...

Ciao bell'anima, mi dispiace tanto per la tua
salute :-( davvero!!!!
DAI reagisci e riposa
donna caparbia e di infinita pazienza
tvb........

nonnina

micolforever ha detto...

Buonasera nonnina

ecco dove lasci le tue tracce per me... non ti vedevo più-
Non mi piace che non ci stanno le emoticons
ti lascerei il mio sorriso in gif
:)
baci a presto!
Micol

annina ha detto...

tesoro scrivini il tuo nick di splinder cosi' vediamo se ricordo...

ti linko

Fioredicollina ha detto...

ciao....sinceramente non ricordo di te avevi un altro nick? da quel che capisco mi seguivi già? cmq è sempre un piacere x me avere nuovi amici e tu mi sembra da cio' che leggo qui che sei una persona sensibile e quindi mi aggiungo ai tuoi follower qui....piacere e a presto :-) ciao....

micolforever ha detto...

Grazie e benvenuta!
(devo fare tanti lavoretti qua su...)
Buonagiornata!

Fioredicollina ha detto...

grazie del tuo commento che mi ha chiarito, si in effetti a volte si leggeva qua e là un post di qualacuno ma senza lasciare commenti, anche ora mi accorgo , come là, dalle visite, molti spulciano ma nn commentano e mica è obbligatorio xo' un salutino anche solo in tagghina massaggini a me fa sempre piacere. ti auguro buona giornata e spero sempre d'ora in avanti che quando passi a leggermi ti fai 'viva' !!! :-) un caro saluto

annina ha detto...

hai un bellissimo modo di scrivere..

Anonimo ha detto...

Un buongiorno a te spero tu sia in forma
:-))))) E UN Pò più serena ma dimmi
'la bella lavanderina' arriverà per natale!!!!

a presto presto

nonnina